Macchie di caffè

Sciacquate immediatamente con acqua fresca e tiepida. Se la macchia è asciutta, impregnate il tessuto con glicerina, quindi sciacquate con acqua tiepida.

Sui rivestimenti tessili, invece, utilizzate lo smacchiatore al borace.

Macchie di candeggina

E’ importante intervenire tempestivamente: sciacquate dapprima con abbondante acqua, tamponate poi con una soluzione in parti uguali acqua e aceto e sciacquate nuovamente.

Macchie di catrame

Sciogliete il catrame con altra materia grassa come l’olio sfregando bene. Poi seguite le indicazioni per le macchie di unto.

Macchie di cera

Per eliminarle da un tessuto o da un mobile, coprite la macchia con della carta da pacchi, riscaldate leggermente il ferro da stiro e appoggiato sulla carta in modo che il calore sciolga la cera. A questo punto asportatela delicatamente.

Macchie di cioccolato su abiti o biancheria

Pulite le macchie fresche con acqua tiepida saponata. Se la macchia è resistente utilizzate del borace.

Macchie di colla

Per quelle viniliche è sufficiente acqua tiepida, purché la macchina sia fresca; per le altre, tamponate con una miscela di alcol e sapone di marsiglia in scaglie e poi sciacquate. Se la macchia è secca immergete prima il tessuto in alcol puro.

Macchie di cosmetici su abiti biancheria

Le macchie di mascara o eyeliner, ombretto o fard molto colorati possono essere trattate come le macchie d’erba. Quelle di rossetto vanno tamponate con alcol puro e poi lavate in acqua calda.

Macchie di erba su abiti o biancheria

Trattate le con un misto di albume d’uovo e glicerina prima del lavaggio, sfregando bene.

Per eliminare glicerina e albume tamponate con latte freddo, poi lavate. Se la macchia è leggera provate a tamponarla con acqua e aceto bianco.

Macchie di frutta

Eliminatele trattando immediatamente con abbondante acqua tiepida. Le macchie di pesca o di frutti di bosco vanno tamponate con aceto o succo di limone, quindi sciacquate con abbondante acqua. Lavate poi i capi in lavatrice con candeggiante delicato come il percarbonato.

Macchie d’inchiostro

Se di penna stilografica, ponete della carta assorbente sotto la macchia e tamponate con acqua e aceto o acqua e succo di limone; se di penna a sfera o pennarello, usate alcol puro.

Macchie di sangue su abiti o biancheria

Le macchie fresche si lavano con acqua fredda salata. Mettete la parte macchiata a bagno e sfregate con le mani. Non usate l’acqua calda perchè la fissa. Se la macchia è secca si può usare acqua ossigenata a 12 volumi.

Macchie di unto

Cospargete la macchia fresca di sale, bicarbonato o borotalco. Quando la macchia è asciutta, spazzolate via la polvere.

Pretrattate i capi macchiati con una soluzione di bicarbonato di sodio, lasciandoli a mollo in acqua tiepida con detersivo ecologico per lavatrice. Mettete poi in lavatrice aggiungendo due cucchiai di bicarbonato durante il lavaggio. Provate a trattare le macchie ostinate con alcol etilico.

Macchie di vino

Cospargete sale sulla macchia fresca in modo che assorba il liquido, poi lavate il capo con un candeggiante (percarbonato).

Le macchie vecchie possono essere trattate con glicerina. In alternativa al sale usate acqua frizzante.

Prenota Qui la tua consulenza gratuita!