COS’E’ LA MICROFILTRAZIONE?

E’ un processo di filtrazione che rimuove le particelle solide da un fluido o da un gas facendolo passare attraverso una membrana microporosa.

Si tratta di un processo molto simile a quelli di osmosi inversa, ultrafiltrazione e nanofiltrazione da cui differisce quasi esclusivamente per le dimensioni delle particelle trattenute. La microfiltrazione è utilizzata nei processi di potabilizzazione dell’acqua per la rimozione dei batteri patogeni.

Il processo vero e proprio avviene per mezzo di filtri, con un diametro dei pori uguale a 0,5 micron, i quali trattengono nelle loro maglie i microorganismi. I pori, composti da carboni attivi argentizzati garantiscono l’eliminazione di microorganismi in sospensione, rendendo inoltre, l’acqua filtrata gradevole al gusto.

QUALI DIFFERENZE TRA MICROFILTRAZIONE E OSMOSI INVERSA?

L’osmosi inversa si basa sulla tecnologia di una membrana semipermeabile, è tra le due, la tecnica più efficace, riducendo addirittura dell’80%-90% i valori delle sostanze nocive, portando quindi l’acqua a valori prossimi a quelli ottimali, eliminando talvolta anche sali minerali.

La microfiltrazione è adatta, invece, per acque di sè già prossime alla qualità ottimale, eliminando alcune sostanze nocive, senza alterare le proprietà specifiche dell’acqua, nè alterando i valori dei sali minerali, cosa molto importante.

Depuratori acqua domestici microfiltrazione